fbpx

Progetto outdoor per l'ambito territoriale di Arezzo

Il 2019 è stato l’anno del turismo lento, ed il 2020 sarà un ulteriore modo per valorizzare i territori italiani meno conosciuti dal turismo internazionale e rilanciarli in chiave sostenibile, favorendo esperienze di viaggio innovative, dagli itinerari culturali, ai cammini, alle ciclovie, ai viaggi a cavallo.

 

La Fondazione Arezzo Intour, per conto dell’Ambito territoriale di Arezzo, composto dai Comuni di Arezzo, Capolona e Castiglion Fibocchi sta avviando un progetto per lo sviluppo del turismo “outdoor”, per promuovere l’area della Riserva Naturale Regionale “Ponte a Buriano e Penna”, attraverso l’incentivazione di forme di mobilità sostenibile finalizzata al miglioramento della qualità della vita dei residenti e al rilancio di una qualificata fruizione turistica creando una rete di percorsi tematici.

 

Stiamo iniziando quindi un processo di partecipazione per unire tutti i soggetti che operano nell’area della Riserva di Ponte Buriano e Penna, che aderiscano alla Carta di Valorizzazione del territorio d’ambito e che possano valorizzare l’offerta territoriale.

 

Hai una struttura ricettiva, un ristorante, un’associazione, fornisci servizi turistici od organizzi esperienze, tour, escursioni, eventi dall’arte alla cultura, dallo sport all’enogastronomia e in generale qualsiasi tipo di attività (es: ricerca di tartufi, attività outdoor come rafting e passeggiate, tour culturali, cooking class, servizio di NCC, noleggio biciclette ecc.) e le tue attività si svolgono in quest’area?

 

La prima riunione si terrà il 5 Marzo p.v. Alle ore 18:00. Verrete ricontattati con la comunicazione della sede dell’incontro non appena il numero di partecipanti sarà definitivo.