fbpx

Arezzo: cosa fare nel weekend del 29 e 30 giugno

APPUNTAMENTI / Arezzo gioca con il Chimera Comix
Sabato 29 e domenica 30 giugno Arezzo si trasforma nella capitale del divertimento con Chimera Comix. Fumetti, games, giochi da tavolo, cosplay, eventi fantasy, per due giorni il Prato e la Fortezza della città toscana sono lo strepitoso palcoscenico per un programma fitto di spettacoli, concerti, eventi ludici, concorsi e proposte culturali. Ricchissimo il programma che è disponibile qui: http://www.chimeracomix.com/COMIX/COMIX
Informazioni e biglietti: chimeracomix@gmail.com Facebook: Chimera Comix

CINEMA / Ad Arezzo la rassegna cinematografica “Viaggio in Italia” prosegue con “Menocchio”
Venerdì 28 giugno alle ore 21.45 presso il cinema Eden il regista Alberto Fasulo presenta al pubblico il suo ultimo film “Menocchio”. La storia si svolge nell’Italia di fine 1500: Menocchio, vecchio, cocciuto mugnaio autodidatta di un piccolo villaggio sperduto fra i monti del Friuli, decide di ribellarsi. Ricercato per eresia, non dà ascolto alle suppliche di amici e familiari e invece di fuggire o patteggiare, affronta il processo. Una vicenda ambientata nel passato che offre innumerevoli spunti di riflessione sull’attualità.
Informazioni: www.arezzointour.it

MOSTRE/ Mimmo Paladino. La Regola di Piero
Uno dei più importanti artisti contemporanei incontra uno dei suoi Maestri: è questo il senso de “La regola di Piero” la grande mostra personale che, ad Arezzo fino al 31 gennaio 2020, presenta l’omaggio di Mimmo Paladino a Piero della Francesca. L’esposizione voluta dalla Fondazione Guido d’Arezzo e dal Comune di Arezzo e curata da Luigi Maria Di Corato, approfondisce il rapporto tra Paladino e Piero, una delle figure del passato che più hanno contato nella sua formazione e con la quale ha intrattenuto un dialogo costante in tutta la sua ricerca artistica.
Oltre 50 opere danno vita a un percorso che tocca sei diverse sedi espositive e che porta alla scoperta di altrettanti luoghi simbolo del centro storico della città toscana.
Informazioni: 0575 356203; www.fondazioneguidodarezzo.com; www.laregoladipiero.wordpress.com; FB: Arezzo Cultura, FB: Arezzo Mostre

OUTDOOR / La Camminata della Memoria con l’Associazione a Piede Libero
Domenica 30 giugno a San Polo l’associazione “A Piede Libero” organizza la Camminata della Memoria per ricordare l’eccidio del 1944. Un percorso di 13 chilometri in compagnia di una guida ambientale escursionistica. La partenza è prevista alle ore 8.45, l’iscrizione è obbligatoria al seguente link https://forms.gle/62pnpkzEjkKyfNqS7
Informazioni: https://www.facebook.com/events/312234359668913/

MOSTRE / Casa Bruschi ad Arezzo ospita “Vento dal Nord”
Fino al 15 settembre Arezzo ospita “Vento dal Nord”, la mostra curata da Alessandra Baroni Vannucci, dedicata ai dipinti e alle stampe realizzate nei secoli che vanno dal Rinascimento al Barocco dagli artisti stranieri presenti in Italia.
L’esposizione, allestita nelle sale espositive di Casa Bruschi, propone opere che hanno lasciato un’impronta profonda nella cultura italiana, grazie allo scambio continuo e prolifico di temi, stili e tecniche fra artisti.
Informazioni: http://www.fondazioneivanbruschi.it

VISITE GUIDATE / Scopri Arezzo
Sabato 29 giugno il Centro Guide di Arezzo propone “Scopri Arezzo”, un tour che permette di ammirare il centro storico e la facciata della bellissima pieve romanica di Santa Maria da una terrazza panoramica e che poi accompagna i visitatori all’interno della Pieve, Piazza Grande, la Cattedrale di San Donato. La visita, che è condotta da una guida professionale, parte alle ore 10.30 dalla “Casa Museo Ivan Bruschi” in Corso Italia 14.
Il costo di partecipazione è di 15 euro a persona (gratuito per bambini fino a 12 anni).
Informazioni e prenotazioni: info@centroguidearezzo.it tel: 334 3340608

APPUNTAMENTI / Il MUMEC di Arezzo espone a Stia al Museo dell’Arte della Lana
Fino al 15 settembre il Museo dell’Arte della Lana di Stia ospita “I Mezzi della Memoria in Mostra”, l’esposizione curata da Franco Casi che porta l’attenzione sulla fragilità dei moderni supporti digitali a cui si affida la conservazione della memoria (video, foto, documenti).
Informazioni: MUMEC Museo dei Mezzi di Comunicazione, telefono 0575 37766

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *