fbpx

Arezzo: cosa fare il weekend del 12 e 13 gennaio

MOSTRE / L’idea del viaggio nelle sculture di Gustavo Aceves 

Prosegue ad Arezzo “Lapidarium: dalla parte dei vinti” di Gustavo Aceves, una grande esposizione itinerante dedicata a uno dei massimi interpreti dell’arte contemporanea. La mostra propone opere realizzate in pietra, bronzo, resina, legno e altri materiali. Collocate in più luoghi del centro storico aretino (San Francesco, Sala Sant’Ignazio, Sagrato del Duomo e Fortezza Medicea), le sculture di Aceves nascono dall’idea del viaggio, della migrazione. Una mostra di grande suggestione artistica e di fortissimo impatto emotivo.

Ingresso: 3 euro.  Accesso gratuito per i minori di 12 anni
I biglietti sono acquistabili presso le sedi espositive di Sant’Ignazio e Fortezza Medicea oppure presso l’Info Point di Piazza della Libertà, 1
Orari: dalle ore 10.00 alle ore 19.00.  Giorno di chiusura: lunedì
Info: 0575 356203

EVENTI/ “AREZZO CLASSIC MOTORS” 

Per tutti gli appassionati di motori il 12 e 13 gennaio al Centro Fiere e Congressi di Arezzo prende il via Arezzo Classic Motors, la ventunesima edizione della mostra-mercato di auto e moto storiche. Un importante appuntamento per appassionati e collezionisti del motorismo storico che ogni anno si incontrano alla ricerca di pezzi introvabili, libri ed accessori vintage.

Ingresso: 12 euro. Accesso gratuito per i minori di 12 anni
Orari: il 12 gennaio dalle ore 8.30 alle ore 19; il 13 gennaio dalle ore 8.30 alle ore 18

Info: http://www.arezzoclassicmotors.it/

ITINERARI / Una passeggiata nel centro storico

Arezzo è una città tutta da scoprire, magari passeggiando con lentezza tra torri, palazzi, strade e viuzze, che disvelano un universo pieno di arte e tipicità a partire dai tanti negozi tipici e di antiquariato che arricchiscono il centro storico. Impossibile non visitare la Fortezza Medicea o la maestosa Cattedrale che si erge imponente e bellissima nella parte più alta del centro storico. Da lì è semplice raggiungere la Basilica di San Domenico che ospita il Crocifisso di Santa Croce dipinto da Cimabue nel XIII secolo, e che si pone come una quinta teatrale a chiudere la piazza antistante, silenziosa e raccolta.
Ancora qualche passo e si arriva alla Basilica di San Francesco dove si trovano gli affreschi di Piero della Francesca. E poi Piazza Grande, una delle piazze più belle del mondo sospesa in un’atmosfera senza tempo che ovunque trasuda di raffinatezza e eleganza. Una città che entra nell’anima, dove perdersi per ritrovarsi.

APPUNTAMENTI / OFFERTA DEI CERI AL BEATO GREGORIO X

Sabato 12 gennaio il primo appuntamento del Calendario Giostresco 2019 con la tradizionale cerimonia dell’ Offerta dei Ceri al Beato Gregorio X che si svolge ogni secondo sabato di gennaio. La ventiduesima edizione della cerimonia prenderà il via alle ore 18 con il ritrovo in piazza San Jacopo delle rappresentative dei Quartieri, dei Fanti del Comune e dei Valletti. Dopo l’esibizione dei Musici della Giostra e quella degli Sbandieratori di Arezzo alle 18.30 il corteo, composto da 200 figuranti, sfilerà fino al Duomo dove i Quartieri doneranno i ceri decorati dall’artista senese Rita Rossella Ciani.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *